IL PROGRAMMA SCARICABILE QUI

 

Tre avvincenti giorni a Cogne, rinomato centro turistico situato nel cuore del versante valdostano del Parco Nazionale del Gran Paradiso, tra incantati boschi di conifere, spettacolari cascate e valloni con viste mozzafiato sui circostanti ghiacciai, al cospetto degli stambecchi, i veri signori dei luoghi.

Sabato 22/06/19 – Vallone di Valeille – Casotto dell’Arolla – Cascate di Lillaz

Ritrovo ore 7:20 nel parcheggio Auchan in c.so Giulio Cesare, condivisione auto con ripartizione spese viaggio, e alle ore 7:30 partenza per Cogne.
Arrivo alla frazione Lillaz (m 1617), deposito bagagli ed inizio camminata.

Alla fine della Valle di Cogne, tra la frazione di Lillaz ed il massiccio del Gran Paradiso, si apre il selvaggio Vallone di Valeille, valle laterale che non ha niente da invidiare alla parallela Valnontey ed al vicino Vallone dell’Urtier, in particolar modo anche per la presenza delle celebri cime del “Gruppo degli Apostoli”:Torre di Sant’Orso, Torre del Grande San Pietro e Torre di Sant’Andrea.

Inizialmente si percorre una strada poderale che a tornanti, in un bosco di conifere, sale inoltrandosi nel Vallone di Valeille fino al ponte di Tséleret (m 1690). Sulla sinistra orografica del torrente inizia la mulattiera, a tratti coincidente con la strada reale di caccia di Re Vittorio, che sale con pendenze dolci fino al bivio con il sentiero per il colle dell’Arolla. Da qui con pendenza sostenuta si risale fino al casotto dei guardaparco Arolla (m 2260), al cospetto dei ghiacciai delle Sengie e di Valeille. Dopo la sosta per il pranzo al sacco , si effettua il ritorno lungo la via dell’andata fino a Lillaz ove proseguendo sulla sinistra orografica del torrente Urtier, si perviene alle famose Cascate di Lillaz, formate da tre salti per 150 metri di altezza.

Tempo totale di percorrenza : H. 4:30 – dislivello +/- m 650 – distanza km 10. Cena e pernottamento in albergo.

Domenica 23/06/19 – Lago di Loie -Vallone di Bardoney -Vallone dell’Urtier.

Colazione in albergo.
Dalla frazione Lillaz (m 1617), si percorre un breve tratto sulla sinistra orografica del torrente Urtier e si prende sulla destra un sentiero che sale a serpentina, con pendenza accentuata, in un bosco di abete rosso e larice conducendo in un’ampia terrazza ed ai ruderi dell’Alpe Loie (m 2218). Si supera con un lungo traverso una pietraia e con ripide serpentine si raggiunge poi l’alto falsopiano che conduce al Lago di Loie (m 2346). Dopo la sosta per il pranzo al sacco, il sentiero a mezza costa raggiunge dapprima a quota 2394 un rilievo (ottima vista sul Monte Bianco!) e prosegue poi al Pian delle Goilles ove antich laghi per l’accumulo di depositi sono diventati una torbiera. Superatola con attenzione seguendo una traccia, si perviene ad un crocicchio in vista del Colle di Bardoney (antico passaggio per la Val Soana).

Si procede nell’ultimo tratto del Vallone di Bardoney tra rigogliosi pini cembri, dopo il bivio con il Vallone Eaux Rouge il sentiero scende in un bosco di larici con tornanti e traversi nel Vallone di Urthier fino al ponte dell’omonimo torrente. Superatolo si prosegue sulla destra orografica in una pianeggiante carrareccia sterrata nei pressi dell’abitato di Goilles (m 1833) e poi con un sentiero si passa accanto alla centrale idroelettrica, si scavalca la condotta forzata e superato un sottostante crocicchio si ritorna a Lillaz.

Tempo totale di percorrenza : H. 5:30 – dislivello +/- m 800 – distanza km 13. Cena e pernottamento in albergo.

Lunedì 24/06/19 – Valnontey – Casolari del Money

Colazione in albergo, rilascio camere e transfert con autovetture alla frazione Valnontey (m 1675).

La Valnontey è sicuramente uno dei più bei valloni del Parco del Gran Paradiso. Lo stupendo altopiano dove sono situati gli alpeggi è un belvedere unico sul Gran Paradiso e sul ghiacciaio della Tribolazione, lo spettacolo che si gode è indimenticabile.

Dalla frazione Valnontey (m 1666) si sale con moderata pendenza lungo la destra orografica del torrente Valnontey la strada poderale fino all’alpe Valmiana (m 1729).
Proseguire ancora per un tratto lungo la strada che si trasforma successivamente in un largo sentiero e dopo circa 500 metri lasciare il sentiero pianeggiante e risalire il sentiero che conduce all’alpe Money. Il sentiero risale ripido il fianco della montagna per portarsi in quota, arrivati a quota 2340 inizia un lungo mezzacosta verso destra attraversando un ampio vallone. Proseguire poi in piano per imboccare il sentiero in leggera discesa che conduce ai casolari del Money (m 2332).

Dopo la pausa per il pranzo al sacco proseguire con alcuni saliscendi nella prima parte per poi scendere verso il fondo della Valnontey. Superato il torrente principale (N.B.: se il guado, da informazioni del Parco, non sarà agibile si ritornerà dal percorso dell’andata) ci si immette nel sentiero che scende dai casolari dell’Herbetet e, dopo aver attraversato il ponte dell’Erfolet (m 1826), lo si segue lungo il fondovalle sino a raggiungere il bivio del mattino e lungo lo stesso percorso il villaggio di Valnontey.

Tempo totale di percorrenza : H. 6.00 – dislivello +/- m 700 – distanza km 16. Rientro alle destinazioni di provenienza.

Quota di partecipazione € 198,00.

La quota comprende: trattamento 1⁄2 pensione (tassa di soggiorno e bevande escluse) con sistemazione in camere doppie presso confortevole Hotel *** a Cogne frazione Lillaz.

Iscrizioni entro venerdì 07 giugno. Info a Claudio, tel. 392 4258175.