CAMMINATE – PANORAMI MOZZAFIATO E RELAX..

L’altopiano del Renon dista circa 16 km dalla città di Bolzano ed è situato a 1.000 metri tra i fiumi Isarco e Talvera. Interessato da un clima mite d’inverno e fresco d’estate, il Renon è meta di villeggiatura sin dagli albori del 1900, quando fu costruita una linea ferroviaria che consentì a numerosi villeggianti dell’epoca di trascorrere le vacanze sul Renon. Il trenino a scartamento ridotto, che oggi è l’ultimo del suo genere in tutto l’Alto Adige, collega oggi solamente Maria Assunta a Collalbo con alcuni vagoni d’epoca e altri moderni. Oggi il Renon è collegato a Bolzano con una modernissima funivia, che parte dal centro di Bolzano ogni 4 minuti e raggiunge Soprabolzano in 12 minuti.

Il  paesaggio dell’altipiano é capace di stupire  anche l’escursionista più esperto, cattura l’attenzione grazie a quel balcone naturale affacciato su uno dei panorami più belli delle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità.Tra le più significative attrazioni naturali, sono sicuramente da annoverare le piramidi di terra del Renon, singolari formazioni geologiche sovrastate da un masso, formatesi in seguito all’erosione causata da agenti atmosferici quali acqua e vento.

GIORNO 1–

Ritrovo dei partecipanti h.12:30  circa a Soprabolzano all’arrivo della funivia proveniente da Bolzano, pranzo libero. Trasferimento con trenino del Renon a Collalbo e arrivo in hotel. Sistemazione.Nel pomeriggio facile e rilassante escursione tra i sentieri di Collalbo e Longomoso per ammirare le Piramidi di Terra, sullo sfondo dello spettacolare panorama delle Dolomiti. Distanza km 5 circa- dislivello m 170

In alternativa relax presso la piscina e la zona benessere dell’hotel.

 

 

GIORNO 2– dopo colazione partiremo a piedi dall’hotel per uno splendido percorso, che ci porterà dapprima al pittoresco Santuario di Maria Saal,meta turistica molto popolare e molto amata anche come luogo di pellegrinaggio. La chiesa risale al XVII sec. Già allora, poco dopo la sua costruzione, diventò troppo piccola e fu ingrandita nel 1719.L’altare maggiore risale al XVIII sec., la Madonna in gloria costituisce la sua parte centrale.
Da vedere è anche l’affresco che raffigura la Madonna con l’ombrello. Nella chiesa si trovano inoltre numerosi dipinti a tempera di Dejaco del 1924. Proseguiremo poi per stradine e sentieri verso Soprabolzano. Immersi tra natura , masi e steccati, che caratterizzano il paesaggio contadino, inizieremo così a conoscere le usanze e le tradizioni dell’Alto Adige, storia, leggende e miti, antichi mestieri di vivere in campagna, tutto in piccole dimensioni e questo ha permesso una stretta convivenza tra la cultura contadina e la natura alpina. Distanza km 13- dislivello + 400 – 380 m. Pranzo al sacco con propri viveri. Raggiunta Soprabolzano opzione per il rientro : con Trenino del Renon, bus o a piedi percorrendo il Sentiero Freud, km 5,2 – dislivello + 100 m.  Cena e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 3 – dopo colazione partiremo a piedi dall’hotel alla volta di Costalovara, piccolissima frazione presso cui si trova il Museo Plattner dell’Apicultura. Distanza km 5 – dislivello + – 70 m. Visiteremo questo interessante museo, che ha sede in un Maso storico, con un orto contadino tradizionale del Sud Tirolo, dove normalmente questi orti si presentavano in forma rettangolare ed avevano in comune le seguenti caratteristiche: la coltivazione di fiori e verdura su un unico appezzamento di terra, una pratica suddivisione tramite sentierini e uno steccato di legno. Questo steccato doveva tenere alla larga animali ed estranei. Esisteva perfino una legge che prescriveva per lo steccato un’altezza minima che arrivava fino al petto di un uomo adulto. La visita guidata del museo offre spiegazioni riguardanti la storia del maso, la vita contadina e l’affascinante mondo delle api. E’ inclusa la visita all’esterno con il percorso didattico. Pranzo libero. Nel pomeriggioSentiero Tematico– distanza  Km 5 – dislivello mt 210 .Cammineremo sulla strada lastricata “Kaiserweg” (strada degli imperatori, durante il dominio dei romani la strada più importante che collegò il nord col sud attraverso il Renon). Rientro da Soprabolzano con trenino o bus. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 4 –  dopo colazione partenza a piedi dall’hotel per uno splendido sentiero che attraverso l’altipiano ci condurrà al maso Tann, ora trasformato in hotel 4 stelle, situato in posizione straordinaria, in mezzo ad una radura con intorno prati di malga e boschi. Distanza km 8,5 – dislivello + 400 – 180 m – Pranzo libero. Proseguiremo quindi per Pemmern dove prenderemo la cabinovia fino alla punta Lago Nero m 2070 – Dalla stazione a monte imboccheremo il sentiero panoramico, uno spettacolo mozzafiato. Km 5 dislivello + – 100 m-  Rientro cabinovia e bus di linea. Cena e pernottamento in hotel.

 

 

 

GIORNO 5 –  dopo colazione ci rechiamo con il trenino o il bus a Soprabolzano, da cui inizia la nostra camminata che ci conduce a Maria Assunta.  Si tratta di un villaggio sorto dalle case dei villeggianti bolzanini e da antichi insediamenti agricoli. Notevole il locale del tiro a segno, padiglione ottagonale eretto nel 1777 che contiene 120 artistici bersagli donati alla “Nobile società del tiro al bersaglio” sin dal 1668

Il nostro sentiero circolare ci riporta quindi a Soprabolzano – distanza km 7 – dislivello + – m 350.

Pranzo libero. Nel pomeriggio cabinovia per Bolzano, visita del Centro : piazza Walther,  il salotto buono della città, intitolata a Walther von der Vogelweide la cui statua di trova al centro della piazza, circondata da bellissimi ed eleganti caffè e sede in inverno dell’importante mercatino di Natale.Sul lato sud-ovest il Duomo e poco più avantioltre la via Posta, merita una visita la Chiesa dei Domenicani. Qui si nasconde una piccola cappella degli Scrovegni di Bolzano.Piazza del Grano dove spicca la casa della Pesa, così chiamata perchè fino al 1780 vi si trovava la pesa pubblica; sulla facciata si vedono resti di affreschi seicenteschi. Dalla piazza del Grano si arriva in Via deiPortici, il cuore dell’antico borgo mercantile e ora la via centrale dello shopping. Rientro con cabinovia + bus. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 6 –   dopo colazione un’ultima rilassante escursione ad anello  verso la frazione di Caminata – distanza km 6 –dislivello + – 180 m. Pranzo libero- Nel primo pomeriggio partenza in bus + cabinovia per Bolzano.

Rientro alle proprie destinazioni.

QUOTA SOGGIORNO € 495 A PERSONA IN CAMERA DOPPIA

La quota comprende :

  • 5 pernottamenti con trattamento di mezza pensione dalla cena del giorno 1 alla colazione del giorno 6 in hotel 3 stelle con giardino, terrazza/solarium, piscina coperta, sauna. – Prima colazione a buffet, cena con menù a scelta 4 portate + buffet di insalate.
  • RittenCard che da diritto al libero utilizzo di tutti i mezzi pubblici in Alto Adige, compreso il Trenino e la Funivia del Renon-Ingresso in circa 90 musei, castelli ed esposizioni di collezioni in Alto Adige, tra cui il Museo di Apicoltura- Una corsa giornaliera di andata e ritorno con la cabinovia del Corno del Renon.
  • Accompagnamento

La quota non comprende :

  • Viaggio a/r
  • Biglietto Funivia del Renon all’arrivo (ritorno compreso nella RittenCard)
  • Pranzi e bevande
  • Supplemento camera singola € 40
  • Ingressi a musei e monumenti
  • Tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”

Il viaggio verrà confermato con un minimo di 8 partecipanti – massimo 15 partecipanti.

Adesioni con versamento acconto di € 125 entro il 30 /06 e comunque fino ad esaurimento posti.

 

Info e prenotazioni : Simona- tel 335.6912148  simona@walk-travel.eu